0
Educare i bambini alla gentilezza: ecco come fare

Educare i bambini alla gentilezza: ecco come fare

Si può educare alla gentilezza? Sembra difficile ma di sicuro non è impossibile. Essere gentili significa essere capaci di compiere scelte affabili, fare riflessioni profonde, cogliere i propri e altrui bisogni rispondendo con parole, pensieri e azioni cordiali.

Educare i bambini ad essere gentili nella vita d'oggi e in quella di domani, è possibile tramite tre strategie:

  1. Il Modeling;
  2. L'ambiente cooperativo;
  3. Lo sviluppo delle Social Skills.

Il Modeling

Grazie agli studi di Bandura oggi possiamo dire con certezza che gli adulti, con il loro comportamento, sono una delle principali fonti di apprendimento per i bambini. Si può imparare anche dalle esperienze indirette, ovvero dalle situazioni in cui non si agisce in prima persona ma si osserva un altro soggetto in azione (modellamento). In altre parole i bambini apprendono per imitazione, modellano i loro comportamenti osservando le altre persone, tramutano azioni e atteggiamenti dagli adulti.

Per educare un bambino ad essere gentile, sii gentile!

Genitori, educatori, insegnanti, pedagogisti e tutti coloro i quali costellano l'universo del bambino possono fare la differenza con il loro agire quotidiano. Preferire il dialogo alle grida, chiedere scusa quando si sbaglia, sorridere mentre si dialoga, offrire il proprio supporto se qualcuno è in difficoltà. Queste sono le azioni che ogni adulto dovrebbe intraprendere per avere una ricaduta diretta sul comportamento dei bambini.

L'ambiente cooperativo

Cooperare significa accogliere gli altri, relazionarsi e agire insieme in vista di un obiettivo. Per cooperare bisogna mettere in atto una serie di atteggiamenti adeguati e condotte utili alla relazione: predisposizione all'ascolto, controllo emotivo, rispetto, flessibilità e responsabilità.

Un bambino predisposto alla cooperazione, sarà un bambino disposto ad essere gentile!

Strutturare un ambiente cooperativo che induca atteggiamenti collaborativi, permette di lavorare sull'attitudine dei bambini alla gentilezza. Banchi disposti in cerchio, compiti da svolgere in team, lavori e sport di gruppo sono tutte strategie ambientali che permettono di stimolare comportamenti affabili.

Lo sviluppo delle Social Skills

Le social skills sono tutte quelle competenze che favoriscono la relazione e la vita sociale. I più non sanno che queste competenze possono essere insegnante e imparate, non esiste bambino al mondo che non possa migliorare se stesso e il proprio comportamento.

Tutti i bambini possono imparare ad interagire in modo gentile e armonioso!

Attraverso attività educative mirate è possibile promuovere abilità sociali e senso di responsabilità. Insegnanti, educatori e pedagogisti possono educare i bambini alla gentilezza predisponendo attività adeguate, insegnando loro ad esserlo. Educare alla gentilezza non significa insegnare “parole gentili” come buongiorno, grazie e arrivederci; bensì predisporre giochi attività operative tali da stimolare atteggiamenti quali: accettazione delle differenze, condivisione, comunicazione chiara, saper chiedere scusa, risoluzione dei conflitti, incoraggiare gli altri e così via.

Vuoi un esempio pratico? Ho realizzato e sperimentato per te un'attività per bambini sulla gentilezza da stampare.

Vittoria Mariniello
Vittoria Mariniello Pedagogista specializzata in BES

Sono una pedagogista, mi occupo di bisogni educativi e apprendimenti. Aiuto bambini e bambine a sviluppare il loro potenziale umano e apprenditivo tramite interventi pedagogici.

Risorse Correlate
Che emozione! Che emozione! € 4,00
Kit Autostima Kit Autostima € 3,00